Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-settings.php on line 512

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-settings.php on line 527

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-settings.php on line 534

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-settings.php on line 570

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-includes/cache.php on line 103

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-includes/query.php on line 61

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-includes/theme.php on line 1109

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-content/plugins/statpress-reloaded/statpress.php on line 1719

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-content/plugins/statpress-reloaded/statpress.php on line 1723

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-content/plugins/statpress-reloaded/statpress.php on line 1727

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-content/plugins/statpress-reloaded/statpress.php on line 1731

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /membri/udscampobasso/Blog/wp-content/plugins/statpress-reloaded/statpress.php on line 1427
 Unione degli Studenti CB » Iniziative Autonome
giu 25

Anno 2009

Siamo di fronte all’imbarbarimento sociale e culturale della nostro stato.

Ogni giorno di più gli attacchi alla formazione e alla cultura in

generale si fanno più frequenti.
Ed è in questo momento storico più che in altri che il reale diritto allo studio è un miraggio per molte studentesse e molti studenti le cui famiglie non riescono  a sostenere le ingenti somme di denaro che occorrono per una buona formazione.
Ormai si stima che uno studente medio spende oltre 1000 euro l’anno                             per andare a scuola( tra tasse scolastiche, libri di testo, trasporti, e materiale vario).
Le poche borse di studio che ci sono presentano     vincoli           proibitivi per numerossissim* student* bisognos*.
La domanda è si può continuare in questa situazione?? E’ un paese                 democratico il nostro??
E’ un paese “civile” uno nel quale la formazione è di un’elitè?
La risposta a queste domande è NO!

Dal canto nostro ci proponiamo di dimezzare le spese per i libri di                                 testo facendo un’iniziativa che lo scorso hanno ha avuto un                                      larghissimo consenso nella cittadinanza campobassana:
IL MERCATINO DEL LIBRO USATO!

Puoi lasciare in contro-vendita i tuoi libri chiamando il numero 338-7682853
le vendite si svolgeranno in Piazzetta Palombo dal 20 Agosto al 15 Settembre
Dal 16 si riconsegneranno i libri o eventualmente i soldi del ricavato.

I libri verranno venduti al 50% del prezzo di copertina.
Il 40%(del prezzo di copertina) verrà restituito al proprietario mentre                                   il 10%(sempre del prezzo di copertina) resterà         all’Unione Degli Studenti Campobasso che utilizzerà il ricavato solo per i costi dell’iniziativa e per il proseguimento dell’attività associativa.

Ti Aspettiamo!

per info: 388 0572516

nov 4

Carissimi studenti e carissime studentesse,

è ora di prendere coscienza del preciso piano di smantellamento della scuola pubblica portato avanti da questo governo con i giganteschi tagli, prima, e il PDL Aprea,che svende le nostre scuole ad enti privati, poi.

E’ un piano che vede lo stato sempre più disinteressato alla problematica della formazione sia dal punto di vista politico che economico.

E’ necessario rimettere i temi della formazione al centro dell’agenda politica italiana per uscire meglio di come si è entrati dalla crisi economica.

per questo riteniamo necessario che ci sia una grande partecipazione all’assemblea di tutte le scuole che si terrà al terminal venerdì 6 alle 16:30 per programmare le prossime azioni dimostrative contro quest’inquietante progetto di scuola pubblica.

L’Unione Degli Studenti Campobasso

[email protected]

ott 22

Questo è un nuovo progetto dell’Unione Degli Studenti Campobasso per dare spazio alla contro-informazione  e alla contro cultura..vi invitiamo all’ascolto:

ott 20

vendesi-no-grazie

CORTEO NOTTURNO A CAMPOBASSO

Il giorno 23 ottobre a Campobasso  alle ore 19:30 partirà da piazza s.leonardo una manifestazione di protesta rispetto al tentativo di privatizzazione della scuola pubblica messo in atto dalla proposta di legge aprea,
che sancisce il principio secondo cui ogni scuola che si trasformerà in fondazione potrà ricevere fondi, da enti privati,che potranno entrare negli organi di governo della stessa scuola e amministrarla.
Il corteo serale vedrà partecipi anche il coordinamento precari della scuola Molise  in quanto la suddetta proposta di legge fa parte di un piano più vasto di smantellamento della scuola pubblica nel quale fanno parte anche i tagli indiscriminati di migliaia e migliaia di professori.

p.s. per partecipare munirsi di giubbotto fluorescente.

ASSEMBLEA STUDENTESCA A ISERNIA

Mentre ad Isernia si svolgerà dalle 17:30 un’assemblea studentesca difronte alla stazione ferroviaria per discutere degli stessi temi e pensare alle prossime iniziative di protesta.

per info:

CAMPOBASSO

[email protected]   Manuel 338/7682853

ISERNIA

[email protected]   Mariano 334/1245781

vendesi-no-grazie

ott 3

ago 21
Volantino per la terza edizione del mercatino del libro usato

Siamo indignati per il prezzo esorbitante dei libri che obbliga le famiglie a spendere cifre eccessive per garantire ai loro figli una cultura. Ormai da anni l’Uds si batte per il libero accesso al sapere, che in Italia è garantito solo  teoricamente.

Siamo però tutti consapevoli che ottenere una borsa di studio è sempre più difficile e non tutti possiamo spendere dai 300 agli 800 € per andare a scuola. E’ questo libero accesso al sapere? Ed in risposta al nostro sdegno il governo cosa fa?

Ignora questo e tanti altri problemi  che riguardano noi giovani e pensa,invece, a varare leggi razziste che introducono i cittadini ad una visione distorta  del diverso,quindi dello stranero, è per questo che condanneremo,come abbiamo sempre fatto, con fermezza leggi che ci riportano decine di anni indietro quando l’umanità ancora non aveva vissuto certe esperienze di terrore e disperazione.

La nostra associazione ha deciso di accumunarsi alle iniziative di molti altri territori dell’Unione Degli Studenti  facendo da collante tra gli aspiranti venditori di libri e gli studenti disposti e comprarli.

I ragazzi potranno comprare i libri usati al 50% del prezzo di copertina, chi deciderà, invece, di venderli, in caso di buon esito della vendita, percepirà il 40% dello stesso prezzo.

Il restante 10% verrà utilizzato dall’associazione come AUTO-finanziamento per tutte le spese che questa iniziativa comporta e per le prossime attività autunnali.

La raccolta dei libri inizierà il 21 Agosto, potete trovarci in Piazzetta Palombo ogni giorno dalle 15 alle 17.30. Dal primo Settembre inizieremo anche la vendita, e saremo a vostra disposizione dalle 9 alle 13 e dalle 15:30 alle 19:30.

Riteniamo importante far presente che la vendita riguarda libri scolastici di tutte le scuole superiori.                                         L’Unione                                               Degli Studenti Campobasso

ago 10

Ciao a tutti,

anche quest’anno come lo scorso ci troviamo d’avanti ad una delle più gravi contraddizioni della scuola italiana: sebbene ci sono gli esami di riparazione molte scuole,per effetto dei tagli di 8 mld della scorsa finanziaria, non si sono organizzate in modo adeguato per garantire corsi di recupero efficienti.
Così chi può va a fare le ripetizioni private pagando 20 euro/hchi non può viene abbandonato a se stesso dallo stato.

Ecco perché vi informo che sono attive anche per l’estate leripetizioni autogestite al  prezzo simbolico di 2 euro/h che andranno all’Unione Degli Studenti Campobasso (associazione promotrice)per svolgere le sue attività.
Per l’estate queste saranno tenute (per parte delle materie) da ragazzi universitari assicurando così una migliore riuscita delle stesse.



Per il biennio di:
Matematica, Biologia, Chimica,Latino, Lettere, Elementi di pedagogia e sociologia, Francese, Inglese e Disegno tecnico.

Per il triennio di:

Matematica, Inglese, chimica, biologia, Disegno tecnico e
Programmazione (linguaggi Pascal e Visual Basic).

Questo è l’unico modo per eludere questo sistema malato che ci ritroviamo!!
per info: Manuel 3387682853
Unione Degli Studenti
Campobasso

giu 10

La situazione scandalosa, che i nostri governi sembrano      ignorare, riguardo il caro-libri, ha spinto l’Unione degli      Studenti ad intraprendere una nuova iniziativa: IL  MERCATINO DEI LIBRI.

Gli studenti avranno la possibilità di vendere e acquistare libri usati, comprandoli al 50% del prezzo di copertina e, nel caso in cui li mettano in vendita, ricavandone il 40% de prezzo originario. L’UDS tratterrà il 10%, in modo tale da coprire le spese per l’ubicazione e far fronte anche alle spese delle iniziative della suddetta associazione.

L’iniziativa è al suo terzo appuntamento, e vuole rappresentare un mezzo concreto per contrastare una grave situazione, che costringe gli studenti e le loro famiglie a spendere cifre esorbitanti,vicine a 300 euro ogni anno, a favore delle case editrici, che speculano vergognosamente sul prezzo di ogni singolo libro, con il bene tacito delle istituzione che dovrebbero tutelare ad ogni costo il diritto allo studio.

Da oggi è possibile consegnare i propri libri, per la vendita di settembre , chiamando i numeri sotto citati.

L’Unione degli Studenti di Campobasso.

Per informazioni e per consegnare i libri::

[email protected]

Manuel Colangelo: 3387682853

Federica Ciarlariello: 3343142021

apr 30

In questo autunno centinaia di migliaia di studenti e studentesse si sono riversati/e nelle piazze di tutta Italia perché vedevano fortemente leso il  loro diritto allo studio dopo i giganteschi tagli da parte dei ministri Tremonti e Gelmini.

Come volevasi dimostrare gli 8 miliardi  tolti alla scuola pubblica hanno prodotto immediatamente moltissimi danni alla didattica che ne risente ora e ne risentirà nel prossimo autunno: meno soldi significa meno ore di laboratorio, molti più studenti per ogni classe, scuole meno aperte di pomeriggio, meno corsi di recupero ecc. ecc.

Ma se i corsi di recupero sono sempre meno gli studenti e le studentesse che hanno bisogno di recuperare le lacune come fanno? Vanno a fare le ripetizioni private a 20 euro/h. E chi non può sopportare tale spesa? Secondo il governo chi non può permettersi le ripetizioni da 20 euro/h può anche essere lasciato solo a se stesso.

Secondo noi NO. TUTTI hanno diritto ad avere una buona formazione non solo chi ha soldi a palate.

Ecco perché sono attive le RIPETIZIONI AUTOGESTITE A 2EURO/h (i 2 euro saranno donati all’unione degli studenti per le prossime iniziative).

Per il biennio di: Matematica, Biologia, Chimica, Latino, Lettere, Elementi di pedagogia e sociologia, Francese, Inglese, Spagnolo (lingua madre) e Disegno tecnico.

Per il triennio di: Matematica, Inglese, Spagnolo(lingua madre), Disegno tecnico e Programmazione (linguaggi Pascal e Visual Basic).

Basterà contattarci al numero 3387682853 per prenotare la tua lezione.

L’Unione Degli Studenti CB

apr 26

Dopo i tragici eventi dell’Aquila, che hanno sconvolto tutta l’Italia, in Molise è tornato forte il ricordo del drammatico terremoto di San Giuliano e gli studenti si sono trovati faccia a faccia con una triste verità: le loro scuole, nonostante gli avvenimenti sismici così catastrofici che nel 2002 hanno coinvolto la regione, non sono state ancora messe in sicurezza.
Ad Isernia, più vicina all’epicentro abruzzese, un comitato spontaneo nato dalla preoccupazione dei genitori per l’incolumità dei figli, è riuscito ad aprire un costruttivo dialogo con il sindaco, tanto che tutte le scuole di competenza comunale sono rimaste chiuse per dei più approfonditi controlli.
A Campobasso, invece, è critica la situazione del liceo scientifico A. Romita. La scuola è balzata alle cronache nazionali come uno dei peggiori licei d’Italia, notizia poi smentita, ma studenti, genitori e professori restano dubbi sulle condizioni della scuola e, in mancanza di documenti che ne attestino l’agibilità, cercano un luogo in cui trasferirsi.
E’ assolutamente importante, per noi studenti, sottolineare la certezza che tutti dovremmo avere sulle condizioni sicure delle nostre scuole, dove passiamo gran parte della giornata. E’ scandaloso sentire grandi proclami delle autorità sull’importanza del diritto allo studio, per poi lasciarci andare a scuola in edifici fatiscenti che spesso non hanno documenti di agibilità, sia sismica che statica. Gli animi continuano ad accendersi ed è forte la speranza di un cambiamento!

Federica Ciarlariello